Endodonzia PIPS
Informazioni

Photon Induced Photoacoustic Streaming

Cos’è PIPS®?

PIPS® è un metodo rivoluzionario per la detersione e la decontaminazione del canale radicolare attraverso l’utilizzo dei laser Fotona Er:YAG a potenza di lavoro minimale.


Come lavora la tecnologia PIPS®?

La tecnologia PIPS® utilizza l’energia del laser ad Erbio per generare onde foto acustiche attraverso le quali le soluzioni irriganti e disinfettanti vengono spinte nel canale. Queste onde d’urto consentono alle soluzioni di penetrare in modo capillare all’interno dei micro canali laterali, ottenendo risultati più efficaci rispetto alle tecniche tradizionali. I canali principali e quelli accessori vengono così detersi e decontaminati; i tubuli dentinali liberati dallo smear layer, da batteri e biofilm. La tecnologia PIPS® è utilizzata anche per il lavaggio finale prima dell’otturazione.


La punta PIPS® grazie al suo terminale strippato, dalla forma conica, ottimizza la propagazione di onde acustiche all’interno del canale.


La punta PIPS® viene semplicemente inserita all’imbocco coronale del canale.

L’utilizzo della tecnologia  PIPS®

Come viene utilizzata la tecnologia PIPS® durante la terapia canalare?


Guadagna l’accesso al canale 

Apri il canale con un laser Fotona Er:YAG prima di iniziare la terapia canalare. 

Inserisci lo strumento nel canale fino ISO #20 

Strumenta il canale come faresti normaImente, ma arrestan­doti a ISO #20. Non è necessario rimuovere ulteriore struttura del dente. 

Esegui il trattamento PIPS® con il manipolo Fotona 

La terapia PIPS® può essere eseguita solo con i laser odon­toiatrici Fotona, grazie al loro protocollo esclusivo, utilizzando EDTA al 15%, NaClO e successivamente acqua bidistillata per risciacquare il canale. 

Ottura il canale 

Ottura il canale come sei solito fare. La terapia PIPS® è otti­male per essere utilizzata con le più avanzate resine riempiti­ve endodontiche.



Cosa rende il laser Fotona Er:YAG ideale per la tecnologia  PIPS®?


Il laser ad Erbio Fotona è sviluppato per ottimiz­zare le prestazioni della tecnologia PIPS®, poichè:

1)Delle due lunghezze d’onda Erbium utilizzate in odontoiatria, l’Er:YAG ha il maggiore as­sorbimento nell’acqua.

2)Il Super Short Pulse (50 microsecondi), disponibile con il laser Fotona, abbinato allo speciale design delle punte PIPS® permette ai parametri di minimizzare l’effetto termico e di massimizzare la propagazione delle onde acustiche.

3)L’utilizzo di potenza minimamente ablativa riduce il rischio di perforazione e danno ter­mico alle pareti canalari.

4)La speciale ergonomia del manipolo H14 PIPS® rende la terapia PIPS® facile da ese­guire.


Dente umano con sistema canalare complesso, completamente pulito attraverso la tecnologia PIPS®. Il dente mostra cinque porte di uscita.



Lo sviluppo della tecnologia  PIPS®


La tecnologia PIPS® è stata sviluppata dal Dr. Enrico DiVito con il supporto del suo team di ricerca, presso il Medical Dental Advanced Technologies Group, LLC (MDATG), con la collaborazione del Dr. Mark Colonna e del Prof. Giovanni Olivi.


Il team di dentisti, ingegneri e biochimici del MDATG ha perfezionato la tecnologia PIPS® al fine di rendere otti­male il suo utilizzo attraverso i manipoli dei più avanzati sistemi laser Fotona.


Il Dr. DiVito è uno dei pionieri e uno dei massimi esponenti nella ricerca e sviluppo di procedure laser minimamente invasive in endodonzia.


Il Prof. Giovanni Olivi, Docente all’Università di Genova e Insegnante di Laser in Endodonzia, è il referente Europeo e Nazionale per lo sviluppo della tecnologia PIPS® in endodonzia. Il Prof. Olivi è stato premiato nel 2007 con il LEON GOLDMAN AWARD, prestigioso riconoscimento conferito allo specialista dalla Academy for Laser Dentistry, per essersi distinto per Clinical Excellence.


Prof. Giovanni Olivi, Referente Nazionale ed Europeo per lo sviluppo del sistema PIPS® in endodonzia.

PIPS® è un’innovazione in attesa di brevetto sviluppata dal MDATG, LLC – Partner di Fotona


I vantaggi esclusivi della tecnologia  PIPS® per te e i tuoi pazienti


1)L’intero sistema endodontico risulta deterso e decontaminato in maniera più efficace rispetto alla semplice tecnica strumentale, riducendo così il rischio di insuccesso endodontico.

2)La minore necessità di preparazione dei canali preserva maggiormente la struttura dell’endodonto rispetto alla tecnica tradizionale, la preparazione infatti può essere limitata ad una misura di ISO #20/25.

3)L’utilizzo di potenze minimamente ablative riduce il rischio di perforazione e danno termico alle pareti canalari, presente invece con altre tecnologie laser endodontiche.

4)Poiché la punta PIPS® viene inserita semplicemente all’imbocco coronale del canale, riduce la possibilità di rottura della punta nei canali curvi e stretti e limita il rischio di un’indesiderata estrusione apicale di irriganti chimici, possibile invece con altri metodi di endodonzia laser.

5)Riduzione dei tempi di utilizzo degli agenti irriganti.


Le foto del SEM dimostrano l’efficacia della tecnologia  PIPS®


A) Lo smear layer intorno all’apertura del canale laterale è stato rimosso

B) Tubuli dentinali aperti, con smear layer ridotto al minimo

C) Pareti dei canali dentinali pulite

D-E) Le fibre di collagene delle pareti del canale risultano mantenute e le matrici interne di idrossiapatite sono intatte e visibili


Questo sito contiene informazioni riservate a Professionisti del Settore.

Confermi di essere un Professionista del Settore?